Programma


Giovedì 28 novembre

19.30 | Welcome Spuntino

FCZ2019 si presenta: un modo per scoprire cosa ci aspetta in questi quattro densissimi giorni di festival.

20.45 Zumiriki (2019), di Oskar Alegria

Questo film è il diario di un naufrago della memoria: un film solitario, di cui l’autore ha curato la realizzazione in ogni sua parte. Oskar Alegria presenta di persona il suo lavoro.

Venerdì 29 novembre

18.00 Emak Bakia (1926), di Man Ray

Un cinepoema che ci riporta alla stagione del cinema artigianale surrealista, fatto di sperimentazione e forte di un rapporto diretto e strettissimo fra l’autore e la sua opera.

18.30 | La casa Emak Bakia (2012), di Oskar Alegria

Un viaggio fatto di deviazioni e di sguardi poetici, in cui la dimensione più personale e intima dell’arte cinematografica diventa la principale protagonista.

20.00 | Backstage spuntino

Spazio di incontro e confronto, con cibo e bevande e un programma di proiezioni dedicato alla video-arte e alla performance.

20.45 FCZ2019: Opere in concorso 

Primo blocco delle 16 opere in concorso (film entro i 20′ di durata): il pubblico in sala vota per il premio del pubblico.

          SguardoZERO 2019: Opere in concorso 

Primo blocco delle 7 opere di under 30 in concorso (film entro i 5′ di durata): il pubblico in sala sceglie i due finalisti.

Sabato 30 Novembre

15.00 | FCZ2019_extra: Opere fuori concorso

4 film iper-indipendenti sui 20′ particolarmente meritevoli di attenzione.

16.30 Le cose belle (2014), di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno

Quattro giovani a confronto nella Napoli piena di speranza del 1999 e, incontrati di nuovo a dieci anni di distanza, in quella degli anni 2010.

18.00 | Final Cut: Ladies & Gentlemen (2012), di György Pálfi

Una storia d’amore lunga quanto l’intera storia del cinema, composta da spezzoni di 451 altri film eppure sorprendentemente coerente.

A seguireFare cinema con il cinema, focus a cura di Alberto Brodesco.

20.00 | Backstage spuntino

Spazio di incontro e confronto, con cibo e bevande e un programma di proiezioni dedicato al video musicale.

20.45 FCZ2019: Opere in concorso 

Secondo blocco delle 16 opere in concorso (film entro i 20′ di durata): il pubblico in sala vota per il premio del pubblico.

          SguardoZERO 2019: Opere in concorso 

Secondo blocco delle 7 opere di under 30 in concorso (film entro i 5′ di durata): il pubblico in sala sceglie i due finalisti.

Domenica 1 Dicembre

15.00 Kino Glaz (1924), di Dziga Vertov

I primi anni dopo la rivoluzione raccontati con sguardo attento, sensibile e poetico da un grande autore e teorico del cinema sovietico.

16.30 Retour a Kotelnitch (2003), di Emmanuel Carrère

Un grande autore, lo scrittore fra gli altri di Limonov, racconta la profonda provincia russa e un crimine efferato.

A seguireCarrère e la scrittura documentaria, focus a cura di Francesca Lorandini.

18.45SguardoZERO 2019: Finale

Il pubblico in sala vota le 4 opere finaliste e assegna i tre premi in palio.

19.15 | Premiazioni FCZ2019 e SguardoZERO 2019

Proclamazione dei vincitori dei diversi premi dei due concorsi della dodicesima edizione.

20.00 | Backstage spuntino

Spazio di incontro e confronto, con cibo e bevande e un programma di proiezioni dedicato alla danza in video.

20.45 | Selfie (2019), di Agostino Ferrente

Amicizia, amore, futuro, delinquenza e discriminazione attraverso gli occhi e i video-selfie di due ragazzi nati e cresciuti nel Rione Traiano di Napoli.